1. Comunicazioni del Preside

2. Approvazione verbale seduta precedente

3. Risoluzione pratiche studenti

4. Richiesta valutazioni comparative posti di II fascia e di ricercatore universitario. Proposta della Commissione istruttoria

6bis. Proposta lauree specialistiche

5. Programmazione didattica per l'A.A. 2001/2002

a. Copertura, per affidamento interno, dei seguenti insegnamenti:

b. Copertura, a seguito di bando esterno di supplenza, dei seguenti insegnamenti:

c. Copertura, per rinnovo contratto, dei seguenti insegnamenti:

d. Copertura, a seguito di bando di selezione pubblica, dei seguenti insegnamenti:

e. Altri provvedimenti

6. Relazione sull’attività didattica e scientifica dei docenti di II fascia che hanno completato il triennio ai fini della conferma in ruolo

7. Nomine tutors

8. Prposta di nomina esperti di supporto tecnico e di supporto alla didattica per l’anno 2002

9. Risoluzione pratiche docenti

10. Composizione dei Consigli di Corso di Laurea

11. Varie ed eventuali

 

---

Il giorno 12.12.2001, alle ore 15:50, nell'aula "N" (ubicata nel cubo del Dipartimento di Filosofia), in Arcavacata di Rende, si è riunito il Consiglio della Facoltà di Lettere e Filosofia per discutere il seguente o.d.g.:

 

1)      Comunicazioni del Preside

2)      Approvazione verbale seduta precedente

3)      Risoluzione pratiche studenti

4)      Richiesta valutazioni comparative posti di II fascia e di ricercatore universitario. Proposta della Commissione istruttoria

5)      Programmazione didattica per l'A.A. 2001/2002

a)      Copertura, per affidamento interno, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Dams

Teoria e tecnica della comunicazione pubblica (modulo 32h)

Corso di Laurea in Filosofia

Antropologia culturale

Corso di Laurea in Lettere

Psicologia generale, Psicologia dell’educazione

Corso di Laurea in Storia

Storia economica e sociale dell’età moderna,

Storia economica e sociale del Medioevo,

Storia moderna (modulo (32h),

Storia moderna (modulo 32h)

Corso di Laurea in Scienze Turistiche

Storia economica e sociale del Medioevo

b)      Copertura, a seguito di bando esterno di supplenza, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

ICAR/18 Storia delle culture architettoniche e delle tecniche edilizie

Corso di Laurea in Dams

INF/05 Informatica applicata

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

L-LIN/03 - 04 Letteratura francese I

L-LIN/13 - 14 Lingua e letteratura tedesca I

L-LIN/12 Storia della lingua inglese

Corso di Laurea in Mediazione Linguistica

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca I (modulo 24h)

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca II (modulo 24h)

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca III (modulo 24h)

c)      Copertura, per rinnovo contratto, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Dams

Storia e metodi di analisi dell’architettura (modulo 32h),

Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico (modulo 32h)

d)      Copertura, a seguito di bando di selezione pubblica, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (per i Beni Culturali) (modulo 32h)

Corso di Laurea in Dams

ICAR/17 Disegno dell’architettura (modulo 32h)

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (modulo 32h)

MED/26 Neurologia (modulo 32h)

M-PSI/01 Psicologia della personalità

Corso di Laurea in Filosofia

SPS/07 Sociologia del mutamento

M-STO/04 Storia del giornalismo (modulo 32h)

M-STO/07 Storia del cristianesimo (modulo 32h)

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

L-LIN/12 Lingua e traduzione inglese (modulo 32h)

L-LIN/14 Lingua e traduzione tedesca

Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

ING-INF/05 Informatica generale

IUS/01 Istituzioni di diritto privato

L-LIN/12 Lingua inglese

M-PSI/01 Psicologia generale

L-ART/05 Teatro d’animazione

e)      Altri provvedimenti

6)      Relazione sull’attività didattica e scientifica dei docenti di II fascia che hanno completato il triennio ai fini della conferma in ruolo

6bis. Proposta lauree specialistiche

7)      Nomine tutors

8)      Proposta di nomina esperti di supporto tecnico e di supporto alla didattica per l’anno 2002

9)      Risoluzione pratiche docenti

10)  Composizione dei Consigli di Corso di Laurea

11)  Varie ed eventuali

 

Il quadro dei presenti e degli assenti alla seduta è il seguente:

Professori ordinari e straordinari

 

 

 

 

 

 

Num.

Nome

Cognome

Pres.

Ass. g.

Ass. ing.

 

 

 

 

 

 

1

Franco

CRISPINI (Preside)

X

 

 

2

Mario

ALCARO

X

 

 

3

Francesco

ALTIMARI

X

 

 

4

Pier Augusto

BERTACCHINI

X

 

 

5

Eleonora

BILOTTA

X

 

 

6

Francesca

BONICALZI

X

 

 

7

Michele

BORRELLI

X

 

 

8

Filippo

BURGARELLA

X

 

 

9

Pietro

CALABRO'

X

 

 

10

Carlo

CARBONE

X

 

 

11

Salvatore

COSTANTINO

 

 

X

12

Pietro

DE LEO

X

 

 

13

Giovanna

DE SENSI SESTITO

X

 

 

14

Daniele

GAMBARARA

X

 

 

15

Antonietta

GOSTOLI

X

 

 

16

Roberto

GUARASCI

X

 

 

17

Nicola

MEROLA

X

 

 

18

Carla

MORINI

X

 

 

19

Diamante

ORDINE

X

 

 

20

Carmelo

SALEMME

X

 

 

21

Giuseppe

SPADAFORA

X

 

 

22

Luigi

SPEZZAFERRO

X

 

 

23

Giuseppe

TREBISACCE

 

X

 

24

John

TRUMPER

 

X

 

25

Gisèle

VANHESE

X

 

 

 

 

 

 

 

 

Professori associati

 

 

 

 

 

 

Num.

Nome

Cognome

Pres.

Ass. g.

Ass. ing.

 

 

 

 

 

 

1

Giorgio

ADAMO

X

 

 

2

Carmelo

ALBERTI

 

X

 

3

Giovanni

BARBERI SQUAROTTI

X

 

 

4

Francesco

BAUSI

 

 

X

5

Viviana

BURZA

X

 

 

6

Paolo

CARAFA

X

 

 

7

Ottavio

CAVALCANTI

 

 

X

8

Paolino

CAVUOTO

 

in congedo

 

9

Benedetto

CLAUSI

X

 

 

10

Pio

COLONNELLO

X

 

 

11

Angela

COSTABILE

X

 

 

12

Ines

CRISPINI

X

 

 

13

Pietro

DALENA

X

 

 

14

Paola

DE SANCTIS RICCIARDONE

X

 

 

15

Maria Pia

DI DARIO GUIDA

 

X

 

16

Rocco

DISTILO

X

 

 

17

Daniela

FALCIONI

 

 

X

18

Matilde

FERRARIO

X

 

 

19

Piero

GAGLIARDO

 

 

X

20

Francesco

GARRITANO

 

X

 

21

Gian Piero

GIVIGLIANO

 

 

X

22

Giovannella

GRECO

 

X

 

23

John

KELLY

X

 

 

24

Michele

LOPORCARO

 

in congedo

 

25

Maria Ersilia

MARCHETTI

X

 

 

26

Giuliana

MOCCHI

X

 

 

27

Raffaella

MORSELLI

X

 

 

28

Maurizio

PAOLETTI

X

 

 

29

Amelia

PAPARAZZO

 

X

 

30

Maria Maddalena

PARLATI

X

 

 

31

Raffaele

PERRELLI

X

 

 

32

Raffaella

PETRILLI

X

 

 

33

Cesare

PITTO

X

 

 

34

Carmelo

PIU

X

 

 

35

Ilario

PRINCIPE

 

 

X

36

Giuseppe

ROMA

 

 

X

37

Brunella

SERPE

 

 

X

38

Salvatore

SGROI

 

 

X

39

Claudia

STANCATI

X

 

 

40

Emilia

TALAMO

X

 

 

41

Vito

TETI

X

 

 

42

Giovambattista

VACCARO

 

 

X

43

Antonella

VALENTI

X

 

 

44

Valentina

VALENTINI

X

 

 

45

Marcello

ZANATTA

X

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricercatori

 

 

 

 

 

 

Num.

Nome

Cognome

Pres.

Ass. g.

Ass. ing.

 

 

 

 

 

 

1

Giovanni G.

BELLUSCIO

X

 

 

2

Romeo S.

BUFALO

 

 

X

3

Mario

CALIGIURI (1.11.01- 31.10.03)

 

 

X

4

Chantal

CHEVALLIER CHAMBET

 

 

X

5

Felice

CIMATTI

 

 

X

6

Adele

CONCOLINO MANCINI

 

 

X

7

Anna

D'ATRI

 

 

X

8

Giovanni

FERRARI

X

 

 

9

Ornella

FUOCO

X

 

 

10

Margherita

GANERI

X

 

 

11

Giovanbattista

GUERRIERO

 

 

X

12

Maria

INTRIERI

 

X

 

13

Antonio

LA MARCA

X

 

 

14

Eleanor

LONDERO

 

 

X

15

Folger

MAC FADDEN

 

 

X

16

Giuseppe

MACCARONI

 

 

X

17

Marta

MADDALON

 

 

X

18

Salvatore

MONDA

X

 

 

19

Rosina

MORRONE

 

 

X

20

Romolo

PERROTTA

X

 

 

21

Cristina

PIVA

 

 

X

22

Luciano

ROMITO

 

 

X

23

Giovanni

SOLE

X

 

 

24

Armando

TALIANO GRASSO

X

 

 

25

Attilio

VACCARO

X

 

 

26

Federico

VALACCHI

 

 

X

27

Caterina

VERBARO

X

 

 

28

Antonio

ZUMBO

X

 

 

 


Assistenti ordinari

 

 

 

 

 

 

1

Pier Francesco

BELLINELLO

 

 

X

 

 

 

 

 

 

Rappresentanti studenti

 

 

 

 

 

 

Num.

Nome

Cognome

Pres.

Ass. g.

Ass. ing.

 

 

 

 

 

 

1

Emanuela

AMOROSO

 

 

X

2

Giuseppe

BENINCASA

 

 

X

3

Luana

COVELLI

 

 

X

4

Andrea

DE LUCA

X

 

 

5

Valeria

MONTALTO

 

 

X

6

Francesco

SCORNAIENCHI

X

 

 

7

Andrea

SOLANO

 

 

X

8

Luca

VENTRICI

 

 

X

9

Monica

VOCI

 

 

X

 

Totale presenti professori di ruolo e ricercatori                N. 62

Totale presenti alla seduta                                                N. 64

Totale assenti giustificati                                                   N. 10

Totale assenti ingiustificati                                                N. 34

 

Presiede la seduta il Preside Prof. F. Crispini, funge da Segretario la Sig.ra Irene Bilotta, Funzionario Amministrativo dell'Ufficio di Presidenza della Facoltà.

Constatata la sussistenza del numero legale il Preside dichiara aperta la seduta.

Prima di iniziare i lavori il Preside chiede di anticipare il punto 6bis prima della discussione sul punto 5. Il Consiglio di Facoltà, unanime, approva l’anticipazione della discussione sul punto citato.

1. Comunicazioni del Preside

Prima di passare alla lettura delle comunicazioni, il Preside annuncia un’iniziativa estremamente interessante che il Dott. Iusi sta portando avanti e che interagisce con il CSDIM e con altri Centri della Facoltà; egli invita il Dott. Iusi nell’aula pregandolo di illustrare l’iniziativa stessa. Entra il Dott. Iusi che, con l’ausilio del computer, illustra i servizi già attivati all’interno della Facoltà circa i corsi attivati, l’indicazione degli appelli, le prenotazioni di esami; gli studenti, tramite una password che verrà rilasciata su loro istanza, potranno accedere a tali servizi. Altre notizie potranno man mano arricchire l’offerta. Il Preside ringrazia il Dott. Iusi e lo invita a raccordarsi con tutti i Corsi di laurea e i Centri della Facoltà. Esce il Dott. Iusi.

Il Preside informa che sono pervenute le seguenti comunicazioni:

q       Copia D.R. n. 123 del 7.12.2001 relativo alla sospensione delle attività didattiche  il giorno 13.12.2001, dalle ore 8.00 alle ore 14.00;

q       Copia D.R. n. 30 del 13 novembre 20°01 relativo alla proroga della nomina del Prof. P. Versace a Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria per l’ambiente ed il territorio;

q       Copia G.U. n. 266 del 15.11.2001  contenente alcune modifiche ai settori  scientifico disciplinari;

q       Copia note Università di Milano e di Napoli relative a bandi di trasferimento per personale tecnico amministrativo;

q       Copia bando di concorso borsa di studio “M. G. Zerman”;

q       Copia avviso POR Calabria 2000-2006 “Work Experience”;

q       Copia sentenza n. 71/2001 della  Corte Costituzionale riguardante la dichiarazione di illegittimità parziale dell’art. 15-nonies, comma 2, del decreto legislativo del 30.12.1992, n. 502;

q       Copia relazione MIUR relativa al PON 2000/2006 e copia dei gruppi di interesse territoriale (GIT) costituiti nell’ambito del PON;

q       Lettera CIPUR relativa ai problemi delle lauree in Lingue che si trovano di fronte titoli rilasciati da altre strutture scolastiche diverse dalle Università;

q       Comunicazione ministeriale relativa alla proroga del termine di scadenza per la presentazione delle domande per i Centri di Eccellenza  al 31 dicembre 2001;

q       Nota Ministero relativa ai contratti con studiosi stranieri ed italiani residenti all’estero:

q       Nota Nucleo di Valutazione del 28 novembre 2001, Prot. 15433, relativa alle lauree specialistiche;

q       Avviso di aggiornamento delle procedure per lo scambio dei docenti all’interno dei Protocolli culturali con paesi stranieri.

Il Consiglio di Facoltà prende atto delle comunicazioni del Preside.

2. Approvazione verbale seduta precedente

Il Preside chiede ai membri del Consiglio se si può procedere all’approvazione del verbale relativo alla seduta del 20.11.2001, già trasmesso in bozza ai Dipartimenti ed ai Corsi di Laurea. Il C.d.F., unanime, approva il verbale relativo alla seduta del 20.11.2001.

3. Risoluzione pratiche studenti

Il Preside dà lettura della richiesta presentata dai rappresentanti degli studenti relativa alla definizione del periodo di esami della sessione straordinaria di febbraio-marzo. Il calendario di Facoltà prevede esami nel periodo 10-24 febbraio, non considerando che sia il 10 sia il 24 sono giorni festivi e che mancano i giorni necessari per poter tenere due appelli a distanza di quindici giorni l’uno dall’altro. Sulla base della proposta avanzata dagli studenti il Consiglio di Facoltà, unanime, delibera che la sessione straordinaria di febbraio-marzo venga fissata nel periodo 11 febbraio-9 marzo 2002, facendo slittare di una settimana l’inizio del terzo periodo didattico.

Ancora su richiesta dei rappresentanti degli studenti il Consiglio di Facoltà, delibera di ridurre il termine di presentazione delle tesi in Segreteria da 21 a 15gg. 

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica, approva le richieste di passaggio dal D.U. in Lingue con specializzazione turistico-culturale al nuovo ordinamento del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica dei seguenti studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Aceto Marilena, Affortunato Marianna, Alessi Pasquale,  Angotti Antonio, Aquila Eugenia, Aragona Annalisa, Aristodemo Giovanni, Benvenuti Katia, Bompasso Tania, Briglio Daniela,  Brogno Aurelia, Bruno Claudia, Bruno Katia, Bonacci Isabella, Bruno Felicia, Cacia Marilena, Calamita Maria Cristina,  Caldeo Giulia, Capalbo Manuela, Cardamone maria Giovanna, Cardillo Elena, Caruso Giulia,  Casalinuovo Filomena, Casuscelli Paola, Cavalcanti Cesira, Cerchiara Giuseppe, Cerra Carmela, Cicco Elena, Cipolla Manuela, Ciriolo Luca, Coglitore Massimo, Colella Marta, Costantino Germana, Costantino Maria Luisa, Covello Valentina, Curti Angela, De Leo Gabriella, De Luca Meri, De Marco Maria, Democrito Annalisa, De Rose Luigi, Esposito Giuseppe, Fabbricatore Giulia, Faragasso Pamela, Fasci Giuseppe, Ferraro Angelo, Ferraro Emilia, Fiammella maria Teresa, Fiorano Federica, Fioravanti Maria Teresa, Fiorillo Selene, Florio Mery,  Foglia Giuseppina, Fucilla Mario, Fulginiti Santa,  Garcea Dominic, Garofalo Anna, Greco Diego, Greco Giovanna, Grosso Maria Teresa, Guaglianone Maria Teresa, Guido Francesca, Guzzo Vanessa, Kadge Layla, Iannone Carmela, Iozzi Francesca,  La Donna Valeria, Lattari Mirta, Lenti Liliana, Lento Francesco, Leonetti Remona, Lo Bianco Giuseppina, Lorusso Dina,  Loss Claudio, Lucente Rubina,  Maiuolo Flora, Mancuso Salentina, Mattace Irene, Melicchio Antonella, Migliano Diana, Moda Somelia,  Muzzopappa Luca, Napoli Eliana, Napoli Maria Rosa, Nervino Valentina, Nicoletti Nicole, Nosdeo Marzia, Pallone Barbara, Paolicelli Gino, Pergolini Maurizio, Perrone Delphine, Piccolo Catia, Piluso Luca, Raso Gianluca, Renda Maria Carmen,  Riga Adriana,  Riga Giancarlo,      Riggio Manuela, Rocca Franca, Rocca Maria Angela, Romeo Anna Rita, Romeo Antonella, Russo Annamena, Russo Maria Rosaria, Sardegna Francesca, Scalese Maria Cristina, Scarpino Benedetta, Scrugli Rosa, Selvaggi Fabrizio, Spadafora Emanuela, Skoczylas Mariola L., Sicilia Valeria,  Talarico maria Rita, Talerico Rossella, Tarzia Italo G., Tarzia Lorenzo, Tavano Daniela, Tosti Fiorella, Trimarchi Vincenza V., Tuoto Carmelo, Ursano Alessandro, Valente Alessandra, Valentini Antonietta.       

Trasferimenti

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Brasacchio David.

Corso di Laurea in Dams

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Siciliani Giuseppina Stefania.

Corso di Laurea in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Pileggi Maria Teresa.

Corso di Laurea in Mediazione Linguistica

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Ascrizzi Gioconda, Basile Francesca, Cambiale Alessia, Graziano Filomena.

Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Ammirata Fabiola, Collia benedetta, Fulci Vincenzo, Lo Turco Andrea, Macrì Maria, Pompilio Maria, Scalise M. Marinella, Stefano Barbara.

Corso di Laurea in Storia

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al trasferimento dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Urbano Isamaria Loredana, Libonati Giulio Cesare.

Passaggi di corso

Corso di Laurea in Dams

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al passaggio dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Miceli Enrico,  Casciaro Francesco.

Corso di Laurea in Filosofia

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al passaggio dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Garofalo Daniela, Liuzzi Gatto Daniela, Milone Damiano, Sciuto Antonio P.

Corso di Laurea in Filosofie e scienze della comunicazione e della conoscenza

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al passaggio dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Berlingieri Mario, Cupello Ida, De Vincenti Gabriella,  Passarelli Giada, Spizzirri Marco

Corso di Laurea in Storia

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole al passaggio dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Lesce Pierpaolo.

Abbreviazioni di corso

Corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta della Dott.ssa Gallo Francesca intesa ad ottenere un riesame della sua pratica di iscrizione per una seconda laurea, ai fini della convalida di ulteriori esami, acquisito il parere del Corso di laurea, delibera di convalidare alla Dott.ssa Gallo, oltre agli undici esami già convalidati, gli ulteriori  esami di  Letteratura cristiana antica, Filologia greca, Paleografia greca II, Antropologia religiosa II, Storia della lingua greca.

Corso di Laurea in Dams

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste dei dottori interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole all’abbreviazione di corso dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Nicolazzo Patrizia.

Corso di Laurea in Filosofie e scienze della comunicazione e della conoscenza

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste dei dottori interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole all’abbreviazione di corso dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Chiappetta Alessandro, Federico Domenica.

Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste dei dottori interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole all’abbreviazione di corso dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Spadafora Monica.

Corso di Laurea in Storia

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste dei dottori interessati, acquisito il parere del Corso di  Laurea, esprime, unanime, parere favorevole all’abbreviazione di corso dei sottoelencati studenti, con la convalida degli esami quali risultano dalle schede allegate:

Potente Angela, Capogreco Daniela, De Rose Giovanni, Cavaliere Claudio, Tromba Enrico, Branca Maria Francesca.

Pratiche Socrates

Autorizzazioni

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, acquisito il parere del Consiglio di Corso di laurea in Lingue, autorizza i sottoelencati studenti a recarsi all’estero, nell’ambito del Progetto Socrates , per frequentare alcuni corsi e sostenerne i relativi esami:

Ramundo Paola           Università La Coruna               Lingua e lett. Spagnola III,

Storia della cultura ispanica

Convalida esami

Il Consiglio di Facoltà, viste le richieste degli studenti interessati, viste le dichiarazioni dei docenti stranieri e dei corrispondenti docenti italiani, acquisito il parere del Consiglio di Corso di Laurea in Lingue, delibera di convalidare ai sottoelencati studenti gli esami da essi sostenuti all’estero, con la votazione indicata a fianco di ciascuno di essi, nell’ambito del  Progetto Socrates:

Scullari Vittorio            Lingua e lett. Spagnola III (20/20)

Siclari Anna                 Lingua e lett. Angloamericana I (30/30),

Storia del teatro inglese (30/30),

Lingua e lett. Inglese III (30/30 e lode)

Sceni Valeria               Lingua e lett. Angloamericana I (30/30),

Storia del teatro inglese (30/30),

Lingua e lett. Inglese III (30/30 e lode)

Mingrone Iginia            Lingua e lett. Angloamericana I (30/30),

Storia del teatro inglese (30/30),

Lingua e lett. Inglese III (30/30 e lode)

Iscrizione corsi singoli

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta del Dott. Gordano Alessandro relativa all’iscrizione al corso singolo di Filosofia teoretica, al fine di integrare il proprio curriculum di studi universitari, acquisito il parere del Corso di laurea in Filosofia, esprime, unanime, parere favorevole alla richiesta del Dott. Gordano.

Escono i rappresentanti degli studenti.

4. Richiesta valutazioni comparative posti di II fascia e di ricercatore universitario. Proposta della Commissione istruttoria

Il Preside riassume i risultati della riunione della Commissione istruttoria svoltasi giorno 4.12.2001, relativa alla programmazione delle richieste di valutazione comparativa. La Commissione ha valutato le varie situazioni esistenti, le idoneità conseguite ed ha avanzato alcune proposte per valutazioni comparative a posti di ricercatore universitario per questa tornata concorsuale.

Il Consiglio di Facoltà, preso atto della proposta della Commissione istruttoria, acquisiti i pareri dei Dipartimenti interessati, delibera di chiedere il bando di concorso per i seguenti posti di ricercatore universitario:

N 2 posti M-PED/01 Dipartimento di Scienze dell’Educazione

N 1 posto L-FIL-LET/15 Dipartimento di Linguistica

N 1 posto M-STO/02 Dipartimento di Storia

N 1 posto Area filologico-letteraria Dipartimento di Filologia

N 1 posto Area artistico-archeologica Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti

Per quanto riguarda il settore M-STO/02, il posto relativo all’area filologico-letteraria e quello relativo all’area artistico-archeologica, i relativi Dipartimenti si riservano di decidere in merito alla richiesta del bando in una fase successiva.

I bandi relativi agli altri posti saranno sottoposti all'approvazione del Consiglio che dovrà pronunciarsi su ogni singolo bando.

Il Preside informa, inoltre, che il Dipartimento di Scienze dell’Educazione chiede di bandire il posto assegnatogli con delibera del 21.3.2001. Il Consiglio di Facoltà ne prende atto.

Si passa quindi a deliberare sulle singole richieste.

 

Il Consiglio di Facoltà, unanime:

-         vista la Legge 449/97;

-         vista la Legge 3.7.1998 n. 210;

-         visto il D. L.vo 29/93, come modificato ed integrato;

-         visto il D.P.R. n. 390 del 19.10.1998;

-         considerato che la copertura finanziaria necessaria a garantire la valutazione comparativa per due posti di ruolo di ricercatore universitario viene assicurata dalla quota residua di risorse derivanti anche da docenti trasferiti in altra sede, propria della Facoltà, pari a 7,411 doc. eq. di cui alla nota rettorale del 28.11.2001, Prot.15444

 

D E L I B E R A

 

di richiedere l’emanazione della seguente procedura di valutazione comparativa per due posti di ruolo di ricercatore universitario con l’indicazione della tipologia di impegno didattico e scientifico e dell’eventuale limitazione al numero massimo delle pubblicazioni scientifiche da presentare, a scelta del candidato, per la partecipazione alla procedura:

 

Settore Scientifico Disciplinare                               M-PED/01

Numero posti                                                              2

Tipologia dell’impegno scientifico richiesto                   L’impegno scientifico richiede l’integrazione di competenze epistemologiche e di tipo storico-teoretico con possibili applicazioni nell’ambito della comunicazione e in quello della formazione umana.

Tipologia dell’impegno didattico richiesto                     L’impegno didattico deve essere caratterizzato dallo svolgimento di programmi relativi all’epistemologia pedagogica ed ai temi della formazione e della comunicazione. Si richiede la conoscenza dei principali problemi del settore disciplinare M-PED/01.

Numero massimo di pubblicazioni                                5

 

Il termine di scadenza è fissato in trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Il Consiglio delibera infine di chiedere al Rettore di emanare tempestivamente il bando richiesto.

Il Consiglio di Facoltà legge, approva e sottoscrive la suddetta richiesta.

 

Il Consiglio di Facoltà, unanime:

-         vista la Legge 449/97;

-         vista la Legge 3.7.1998 n. 210;

-         visto il D. L.vo 29/93, come modificato ed integrato;

-         visto il D.P.R. n. 390 del 19.10.1998;

-         considerato che la copertura finanziaria necessaria a garantire la valutazione comparativa per un posto di ruolo di ricercatore universitario viene assicurata dalla quota residua di risorse derivanti anche da docenti trasferiti in altra sede, propria della Facoltà, pari a 7,411 doc. eq. di cui alla nota rettorale del 28.11.2001, Prot.15444

 

D E L I B E R A

 

di richiedere l’emanazione della seguente procedura di valutazione comparativa per un posto di ruolo di ricercatore universitario con l’indicazione della tipologia di impegno didattico e scientifico e dell’eventuale limitazione al numero massimo delle pubblicazioni scientifiche da presentare, a scelta del candidato, per la partecipazione alla procedura:

 

Settore Scientifico Disciplinare                               M-PED/01

Numero posti                                                              1

Tipologia dell’impegno scientifico richiesto                   L’impegno scientifico richiede l’acquisizione di conoscenze di fondazione del discorso pedagogico con particolare riferimento al tema della formazione, analizzato ed interpretato sia in direzione storico-teoretica che in direzione applicativa e scolastica.

Tipologia dell’impegno didattico richiesto                     L’impegno didattico comporterà lo svolgimento di programmi afferenti al tema del settore scientifico-disciplinare M-PED/01, con particolare riferimento alle questioni di ordine epistemologico e metodologico.

Numero massimo di pubblicazioni                                5

 

Il termine di scadenza è fissato in trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Il Consiglio delibera infine di chiedere al Rettore di emanare tempestivamente il bando richiesto.

Il Consiglio di Facoltà legge, approva e sottoscrive la suddetta richiesta.

 

Il Consiglio di Facoltà, unanime:

-         vista la Legge 449/97;

-         vista la Legge 3.7.1998 n. 210;

-         visto il D. L.vo 29/93, come modificato ed integrato;

-         visto il D.P.R. n. 390 del 19.10.1998;

-         considerato che la copertura finanziaria necessaria a garantire la valutazione comparativa per due posti di ruolo di ricercatore universitario viene assicurata dalla quota residua di risorse derivanti anche da docenti trasferiti in altra sede, propria della Facoltà, pari a 7,411 doc. eq. di cui alla nota rettorale del 28.11.2001, Prot.15444

 

D E L I B E R A

 

di richiedere l’emanazione della seguente procedura di valutazione comparativa per posto di ruolo di ricercatore universitario con l’indicazione della tipologia di impegno didattico e scientifico e dell’eventuale limitazione al numero massimo delle pubblicazioni scientifiche da presentare, a scelta del candidato, per la partecipazione alla procedura:

 

Settore Scientifico Disciplinare                               L-FIL-LET/15

Numero posti                                                              1

Tipologia dell’impegno scientifico richiesto                   L’impegno scientifico richiede attitudini critiche, adeguata conoscenza degli strumenti metodologici relativi alla Filologia germanica, dei suoi temi fondamentali, con particolare attenzione alla linguistica storica, all’onomastica e ai testi tramandati in almeno una lingua germanica medievale; conoscenza di una lingua germanica moderna e di almeno un’altra lingua dell’Unione Europea.

Tipologia dell’impegno didattico richiesto                     L’impegno didattico richiede familiarità con strumenti e metodologie linguistiche di base finalizzata alla lettura, traduzione e commento filologico dei testi delle lingue germaniche medievali.

Numero massimo di pubblicazioni                                4

 

Il termine di scadenza è fissato in trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Il Consiglio delibera infine di chiedere al Rettore di emanare tempestivamente il bando richiesto.

Il Consiglio di Facoltà legge, approva e sottoscrive la suddetta richiesta.

 

Il Preside illustra il caso del Dott. Francesco Iusi, coordinatore tecnico (EP2) e dà lettura  della nota pervenuta dall’Area Risorse Umane con la quale si porta a conoscenza che nessun impedimento di legge sussiste ai fini della richiesta di valutazione comparativa ad un posto di ricercatore universitario, concorso riservato, essendo il Dott. Iusi beneficiario della legge n. 4 del 14.1.1999, art. 1, co. 10. Inoltre, il Preside ricorda che il Dott. Iusi, come risulta dagli atti, ha svolto il triennio di attività di ricerca, che è la condizione per poter accedere al concorso riservato.

Il settore scientifico disciplinare richiesto dal Dipartimento di Filologia per la valutazione comparativa ad un posto di ricercatore universitario, concorso riservato, è M-STO/08.

Si apre una discussione nel corso della quale viene espresso consenso a tale operazione che comporta un onere finanziario della Facoltà quantificabile in £. 7.459.894. Il Preside sottopone all’approvazione del Consiglio la proposta di una valutazione comparativa ad un posto di ricercatore universitario, concorso riservato, per il settore scientifico disciplinare M-STO/08.

Il Consiglio di Facoltà, unanime,

-         vista la Legge 14.1.1999 n. 4;

-         preso atto che il dottor Francesco IUSI, in servizio alla data di entrata in vigore della suddetta Legge, è stato inserito nell’elenco dei destinatari della suddetta legge, come risulta dalla comunicazione del Rettore del 14.9.2001, prot. 12586;

-         sentito il Direttore del Dipartimento di Filologia;

-         considerate le esigenze didattiche e di ricerca della Facoltà e del Dipartimento suddetto;

-         dato atto che il budget di cui dispone la Facoltà consente la copertura finanziaria per la parte eccedente quella riassorbita dalla soppressione del corrispondente posto di EP2, attualmente ricoperto dal Dott. Iusi, assicurata dalla quota residua di risorse derivanti anche da docenti trasferiti in altra sede, propria della Facoltà, pari a 7,411 doc. eq. di cui alla nota rettorale del 28.11.2001, Prot.15444

 

D E L I B E R A

 

di richiedere l’emanazione della seguente procedura di valutazione comparativa per un posto di ricercatore universitario riservato al personale dell’Università della Calabria di cui alla citata legge 14.1.1999 n. 4, con l’indicazione della tipologia di impegno didattico e scientifico e dell’eventuale limitazione al numero massimo delle pubblicazioni scientifiche da presentare, a scelta del candidato, per la partecipazione alla seguente procedura:

 

Settore Scientifico Disciplinare                               M-STO/08

Numero posti                                                              1

Tipologia dell’impegno scientifico richiesto                   L’impegno scientifico richiede la capacità di elaborare spogli elettronici di testi letterari e linguistici che consentano, tra l’altro, la realizzazione di lessici, concordanze, frequenze, indici, indici inversi e rimari; di produrre archivi informatici e ipertesti, di dimostrare competenza nell’affrontare dal punto di vista biblioteconomico unità archivistiche.

Tipologia dell’impegno didattico richiesto                     L’impegno didattico deve essere caratterizzato dalla competenza teorica e dall’applicazione delle tecnologie informatiche più avanzate, in particolare nel campo della biblioteconomia e della bibliografia.

Numero massimo di pubblicazioni                                Senza alcun limite.

 

Il termine di scadenza è fissato in trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Il Consiglio delibera infine di chiedere al Rettore di emanare tempestivamente il bando richiesto sempre che sussistano le condizioni perché lo stesso possa godere dei benefici di legge. La Facoltà chiede agli Uffici preposti un ulteriore accertamento di tali requisiti.

Il Consiglio di Facoltà legge, approva e sottoscrive la suddetta richiesta.

 

Il Preside illustra poi il caso del Dott.  Giorgio Lo Feudo, funzionario tecnico (VIII liv. D3) , per il quale vi è una comunicazione da parte dell’Area Risorse Umane che chiarisce che il suo inserimento nell’elenco dei beneficiari della legge n. 4 del 14.1.1999, art. 1, co. 10, è subordinato all’esito del giudizio di merito pendente presso il TAR Lazio. Il Preside dà lettura di una dichiarazione firmata dal Direttore del Dipartimento di Filosofia e controfirmata da egli stesso, da cui risulta che il Dott. Lo Feudo ha svolto il richiesto triennio di attività di ricerca nell'area della Filosofia del linguaggio.

Si apre un discussione nel corso della quale vengono manifestate molte perplessità e qualche contrarietà a procedere anche per il Dott. Lo Feudo alla richiesta, della valutazione comparativa ad un posto di ricercatore universitario, concorso riservato, poiché il suo caso è sotto condizione. La soluzione positiva di tale caso aprirebbe il fronte a molte richieste  non motivate; inoltre, non viene avanzata un’indicazione univoca circa il settore nel quale chiedere la valutazione comparativa. Alla fine della discussione, poiché non emerge una soluzione ben definita, il Preside propone al Consiglio di Facoltà di rimandare ogni decisione in merito. Il Consiglio di Facoltà, all’unanimità, approva.

Alle ore 17:35 esce il Prof. De Leo.

 

Il Preside, infine, illustra brevemente un’istanza della SSIS con la quale la stessa prospetta l’esigenza di due posti di ricercatore nell’area linguistico-letteraria ed in quella pedagogica, aree che sono entrambe centrali e caratterizzanti nell’offerta didattica della Facoltà medesima. Il Preside, vista la fondatezza della richiesta, propone al Consiglio di Facoltà di approvare la richiesta di un bando per due posti di ricercatore universitario di cui uno per il settore scientifico-disciplinare L-LIN/02 e l’altro per il settore scientifico-disciplinare M-PED/02. La copertura finanziaria per le suddette valutazioni comparative di due posti di ricercatore universitario per le esigenze della SSIS, graverà sui fondi della SSIS e comunque non comporterà alcun onere finanziario per la Facoltà di Lettere e Filosofia. La Facoltà ne prende atto e, unanime, approva la richiesta di un bando di valutazione comparativa per i due posti nei settori scientifico-disciplinari L-LIN/02 e M-PED/02.

Settore scientifico-disciplinare: L-LIN/02

                                          N. posti: 1

                                          Numero massimo di pubblicazioni: senza alcun limite

Settore scientifico-disciplinare: M-PED/02

                                          N. posti: 1

                                          Numero massimo di pubblicazioni: senza alcun limite

6bis. Proposta lauree specialistiche

Il Preside informa la Facoltà che il Delegato del Rettore sta cercando orientamenti comuni ai fini della presentazione delle proposte di lauree specialistiche. La prima cosa da  considerare è il numero contenuto delle proposte anche  tenendo conto delle esigenze della Facoltà e dei suoi Corsi di Laurea. In una riunione della Commissione formata da Direttori di Dipartimento e Presidenti di Corso di Laurea sono emerse le seguenti proposte:

1)      Scienze dell’educazione – Classe 85/S

2)      Dams. Spettacolo  e della produzione multimediale – Classe 73/S

3)      Filologia e letteratura dell’antichità – Classe 15/S

4)      Storia dell’arte – Classe 95/S

5)      Lingue e lett. Moderne Classe 42/S

6)      Teoria della comunicazione – Classe 101/S

Si apre un’ampia ed approfondita discussione in merito nella quale intervengono, fra gli altri, i Proff. Alcaro, Spezzaferro, De Sensi, Carafa, Spadafora, Gostoli, Carbone, Parlati, Gambarara, Pitto. Dalle discussione emerge l’esigenza di una Laurea specialistica in Filosofia, in considerazione del fatto che la nostra è l’unica Facoltà che in Calabria ha un Corso di Laurea in Filosofia e consentirebbe ai futuri insegnanti di Filosofia di completare la loro formazione in sede. Il Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali  chiede l’inserimento di una laurea specialistica in Archeologia, oltre che in Storia dell’arte, in quanto le stesse avrebbero come obiettivo finale quello di far accedere i nostri laureati ai ruoli di pubblici funzionari. Anche il Corso di Laurea in Storia avanza la proposta di una Laurea specialistica in Storia moderna o contemporanea. Interviene il Preside, il quale fa presente che non è necessario che tutte le lauree specialistiche partano in contemporanea per cui alcune possono precederne altre.

Alla fine della discussione, all’unanimità, il Consiglio di Facoltà, secondo gli orientamenti emersi, approva le seguenti proposte di laurea specialistica che saranno istituiti ed attivati in modo differenziato a partire dall’A.A. 2003/2004.

Le proposte sono le seguenti:

96/S Storia della filosofia

15/S Filologia e letterature dell’antichità

42/S Lingue e letterature moderne

101/S Teoria della comunicazione

95/S Storia dell’arte

Per quanto riguarda una laurea specialistica in Storia ne viene vagliata la proposta di istituzione in uno degli anni accademici seguenti.

Il Consiglio di Facoltà demanda ad una Commissione che si riunirà il giorno 9.1.2002, alle ore 9:00, la verifica e la messa a punto delle proposte attivate.

Alle ore 18:10 esce, giustificandosi, il Prof. Burgarella.

5. Programmazione didattica per l'A.A. 2001/2002

a. Copertura, per affidamento interno, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Dams

Teoria e tecnica della comunicazione pubblica (modulo 32h): Il C.d.F., vista la disponibilità del Dott. Mario Caligiuri, ricercatore per il settore M-PSI/01 presso la nostra Facoltà, sentito il parere del C.d.D. di Scienze dell’Educazione, richiesto dall'art. 85 del D.P.R. 382/80, che ha riscontrato l'affinità tra gli interessi di studio e di ricerca del Dott. Caligiuri e l'insegnamento in questione, delibera, unanime, di proporre lo stesso per l'affidamento gratuito di Teoria e tecnica della comunicazione pubblica (modulo 32h), per l'A.A. 2001/2002, ai sensi dell'art. 12 della legge 341/90.

Corso di Laurea in Filosofia

Antropologia culturale: Il C.d.F., vista la disponibilità della Prof.ssa P. De Sanctis Ricciardone, associato per il settore M-DEA/01, sentito il parere del C.d.D. di competenza, richiesto dall'art. 85 del D.P.R. 382/80, che ha riscontrato l'affinità tra gli interessi di studio e di ricerca della Prof.ssa De Sanctis Ricciardone e l'insegnamento in questione, delibera, unanime, di proporre la stessa per l’affidamento di Antropologia culturale, per l'A.A. 2001/2002, ai sensi dell'art. 12 della legge 341/90, da retribuire con un’incentivazione pari a L. 14.000.000 lorde (comprensive degli oneri a carico dell’Amministrazione). La copertura finanziaria è garantita dalle risorse corrispondenti a docenti afferenti a questa Facoltà trasferitisi in altra sede universitaria (comunicazione rettorale del 10.12.2001, Prot. 15872). Tale affidamento si svolgerà oltre i limiti dell'impegno orario complessivo.

Corso di Laurea in Lettere

Psicologia generale: Il Consiglio di Facoltà, in assenza di disponibilità interne, unanime, decide di richiedere il bando esterno di supplenza per tale insegnamento.

Psicologia dell’educazione: Il Consiglio di Facoltà, in assenza di disponibilità interne, unanime, decide di richiedere il bando esterno di supplenza per tale insegnamento.

Corso di Laurea in Storia

Storia economica e sociale dell’età moderna: Il Consiglio di Facoltà, unanime, decide di mutuare tale insegnamento con quello di Storia moderna.

Storia economica e sociale del Medioevo: Il Consiglio di Facoltà, unanime, decide di mutuare tale insegnamento con quello di Antichità e istituzioni medievali.

Storia moderna (modulo (32h): Il C.d.F., vista la disponibilità del Prof. P. De Leo, ordinario per il settore M-STO/01 presso la nostra Facoltà, sentito il parere del C.d.D. di Storia, richiesto dall'art. 85 del D.P.R. 382/80, che ha riscontrato l'affinità tra gli interessi di studio e di ricerca del Prof. De Leo e l'insegnamento in questione, delibera, unanime, di proporre lo stesso per l'affidamento gratuito di Storia moderna (modulo 32h), per l'A.A. 2001/2002, ai sensi dell'art. 12 della legge 341/90.

Storia moderna (modulo 32h): Il Consiglio di Facoltà, nell’interesse degli studenti, unanime, decide di richiedere il bando esterno di supplenza per tale modulo d’insegnamento.

Corso di Laurea in Scienze Turistiche

Storia economica e sociale del Medioevo: Il Consiglio di Facoltà, unanime, decide di mutuare tale insegnamento con quello di Antichità e istituzioni medievali.

b. Copertura, a seguito di bando esterno di supplenza, dei seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

ICAR/18 Storia delle culture architettoniche e delle tecniche edilizie: Il Preside informa che è pervenuta una disponibilità da parte del Prof. I. Principe a tenere per affidamento retribuito tale insegnamento. Il Consiglio di Facoltà, unanime, considerato che il Prof. Principe ha già una supplenza di Storia dell’architettura presso la nostra Facoltà e una per lo stesso insegnamento presso la Facoltà di Ingegneria, decide di non assegnare al Prof. Principe l’insegnamento in oggetto e di richiederne pertanto il bando di selezione pubblica.

Corso di Laurea in Dams

INF/05 Informatica applicata: Il Consiglio di Facoltà, unanime, in assenza di domande, decide di richiedere il bando di selezione pubblica per la copertura di tale insegnamento.

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

L-LIN/03 - 04 Letteratura francese I: Il Consiglio di Facoltà, unanime, in assenza di domande, decide di richiedere il bando di selezione pubblica per la copertura di tale insegnamento. Il Consiglio di Facoltà precisa che gli studenti che secondo il vecchio ordinamento avevano nel piano di studi l’insegnamento di Lingua e lett. francese per annualisti, possono frequentare il suddetto corso.

L-LIN/13 - 14 Lingua e letteratura tedesca I: A seguito del bando esterno di supplenza è pervenuta la domanda del Dott. Gaetano Biccari, ricercatore per il settore L-LIN/13 presso l’Università dell’Aquila. Il Consiglio di Facoltà, sentito il parere del C.d.D. di Linguistica, richiesto ai sensi dell’art. 85 del D.P.R. 382/80, che ha riscontrato l’affinità tra gli interessi di studio e di ricerca del Dott. Biccari e l’insegnamento in questione, delibera, unanime, di proporre il Dott. Biccari per la supplenza esterna di Lingua e letteratura tedesca I per l’A.A. 2001/2002, ai sensi dell’art. 12 della Legge 341/90.

L-LIN/12 Storia della lingua inglese: Il Consiglio di Facoltà, unanime, in assenza di domande, decide di richiedere il bando di selezione pubblica per la copertura di tale insegnamento.

Corso di Laurea in Mediazione Linguistica

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca I (modulo 24h): Il Consiglio di Facoltà, in assenza di domande, tenuto conto dell’esigenza degli studenti di poter accedere sia ad un modulo di lingua sia ad uno di letteratura, acquisito il parere del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica, vista la disponibilità della Dott.ssa F. La Manna, delibera, unanime, che la Dott.ssa La Manna, titolare del contratto di Letteratura tedesca I, si assuma l’onere dello svolgimento del modulo di Lingua tedesca I.

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca II (modulo 24h): Il Consiglio di Facoltà, in assenza di domande, tenuto conto dell’esigenza degli studenti di poter accedere sia ad un modulo di lingua sia ad uno di letteratura, acquisito il parere del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica, vista la disponibilità della Dott.ssa F. La Manna, delibera, unanime, che la Dott.ssa La Manna, titolare del contratto di Letteratura tedesca II, si assuma l’onere dello svolgimento del modulo di Lingua tedesca II.

L-LIN/13 - 14 Lingua tedesca III (modulo 24h): Il Consiglio di Facoltà, in assenza di domande, tenuto conto dell’esigenza degli studenti di poter accedere sia ad un modulo di lingua sia ad uno di letteratura, acquisito il parere del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica, vista la disponibilità della Dott.ssa F. La Manna, delibera, unanime, che la Dott.ssa La Manna, titolare del contratto di Letteratura tedesca III, si assuma l’onere dello svolgimento del modulo di Lingua tedesca III.

c. Copertura, per rinnovo contratto, dei seguenti insegnamenti:

Il Preside informa la Facoltà che, sulla base dell’art. 2 del Regolamento recante la disciplina dei professori a contratto, la Facoltà  può procedere alla conferma della persona che ha già ricoperto l’insegnamento per contratto nell’anno precedente,  qualora persistano le particolari esigenze didattiche che sono state alla base della proposta di contratto e si accerti che il docente proposto, nella sua attività didattica e scientifica, non abbia demeritato. Sulla base di questi criteri il Consiglio di Facoltà, dopo aver accertato la persistenza delle esigenze didattiche e la validità didattica e scientifica del docente proposto nell’A.A. 2000/2001, delibera, unanime, la conferma dei proposti per i seguenti insegnamenti:

Corso di Laurea in Dams

Storia e metodi di analisi dell’architettura (modulo 32h): Dott. Ernesto LUPINACCI, nato a Cosenza l'1.02.1965, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione;

Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico (modulo 32h): Dott. Vincenzo ARCURI, nato a Colosimi (CS) l'1.12.1936, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

d. Copertura, a seguito di bando di selezione pubblica, dei seguenti insegnamenti:

Il Preside informa la Facoltà che, a seguito del bando rettorale di selezione pubblica del 29 novembre 2001, la Commissione nominata dalla Facoltà ha esaminato le domande pervenute, ha proceduto alla comparazione dei titoli ove erano state presentate più di una domanda per lo stesso insegnamento. Egli ricorda, inoltre, che il contratto richiede un impegno di almeno 64 ore di lezione, ove il corso sia completo, o delle ore previste dal modulo indicate a fianco di ciascun insegnamento, e che il compenso previsto per ogni contratto, al lordo di tutti gli oneri, è quello predisposto dalla Facoltà per ogni singolo credito (pari a otto ore di lezione). Sulla base delle proposte formulate dalla Commissione, il C.d.F., unanime, delibera la copertura per contratto, per gli insegnamenti compresi nel bando, nel modo seguente:

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (per i Beni Culturali) (modulo 32h):

Il Consiglio di Facoltà, su parere della Commissione, delibera di suddividere il suddetto modulo in due moduli da 16h.

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (per i Beni Culturali) (modulo 16h): Dott. Bruno GIOFFRÉ, nato a Melito Porto Salvo (RC) l'1.1.1965, compenso previsto £ 2.500.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (per i Beni Culturali) (modulo 16h): Dott. Sabatino LAURENZA, nato a Casoria (NA) il 27.10.1965, compenso previsto £ 3.500.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

Corso di Laurea in Dams

ICAR/17 Disegno dell’architettura (modulo 32h): In assenza di disponibilità il Consiglio di Facoltà delibera di ribandire tale insegnamento precisando che la dizione esatta dello stesso è Disegno.

ING-INF/05 Fondamenti di informatica (modulo 32h): Dott. Antonio GRECO, nato a Rende (CS) l'8.1.1965, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

MED/26 Neurologia (modulo 32h): Dott.ssa Raffaella ALO’, nata a Cosenza il 30.11.1969, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

M-PSI/01 Psicologia della personalità: Dott.ssa Maria Rita PARSI, nata a Roma il 5.8.1947, compenso previsto £ 14.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

Corso di Laurea in Filosofia

SPS/07 Sociologia del mutamento: Dott.ssa Letizia PAOLOZZI, nata a Roma il 25.6.1938, compenso previsto £ 14.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

M-STO/04 Storia del giornalismo (modulo 32h): Dott. Alberto LEISS di LEIMBURG, nato a Genova il 19.5.1950, compenso previsto £ 7.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

M-STO/07 Storia del cristianesimo (modulo 32h): Il Consiglio di Facoltà delibera di rinviare al successivo Consiglio la decisione sulla copertura di tale insegnamento per un supplemento di istruzione.

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

L-LIN/12 Lingua e traduzione inglese (modulo 32h): Il Consiglio di Facoltà prende atto che la Commissione ha proposto il Dott. R. Kidder che nel frattempo è stato chiamato da altra sede universitaria in qualità di professore associato per cui il Consiglio di Facoltà delibera di ribandire tale insegnamento.

L-LIN/14 Lingua e traduzione tedesca: Dott.ssa Federica MASIERO, nata a Montagnana (PD) il 22.1.1971, compenso previsto £ 14.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

Il Consiglio di Facoltà, su richiesta del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, precisa che i vari insegnamenti attivati all’interno del Corso di Laurea stesso, sono da riferirsi a moduli di 32 ore. Etica sociale, Pedagogia interculturale, Sociologia dell’educazione, attribuiti in precedenti sedute, sono anch’essi da considerare relativi a 32 ore.

ING-INF/05 Informatica generale (modulo 32h): In assenza di disponibilità il Consiglio di Facoltà delibera di ribandire tale insegnamento.

IUS/01 Istituzioni di diritto privato (modulo 32h): Dott. Vincenzo FERRARI, nato a Cosenza il 22.3.1954, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

L-LIN/12 Lingua inglese (modulo 32h): Dott. Ian Michael ROBINSON, nato a Chelmsford (GB) il 15.12.1965, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

M-PSI/01 Psicologia generale (modulo 32h): Dott.ssa Assunta CARRA’ CIAPPINA, nata a Limbadi (VV) il 9.4.1947, compenso previsto £ 5.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

L-ART/05 Teatro d’animazione (modulo 32h): Dott. Andrea PORCHEDDU, nato a Lecco il 19.1.1967, compenso previsto £ 7.000.000, comprensivo di tutti gli oneri a carico dell’Amministrazione.

e. Altri provvedimenti

Nessuno.

6. Relazione sull’attività didattica e scientifica dei docenti di II fascia che hanno completato il triennio ai fini della conferma in ruolo

Giudizio sull’attività didattica e scientifica del Prof. Luciano Stecca

Il Preside informa che il Prof. Luciano Stecca, associato per il settore scientifico disciplinare L-LIN/04, ha compiuto, in data 31.10.2001, il triennio utile per la conferma in ruolo. A tal scopo il Prof. Stecca chiede che la Facoltà esprima un giudizio sull'attività didattica e scientifica da lui svolta nel triennio e il Preside dà lettura della relazione relativa all’attività didattica e scientifica svolte dal Prof. Stecca nel triennio 1998/2001 (1.11.1998 – 31.10.2001).

 

Attività didattica

Corso monografico

Rivolgendosi il suo insegnamento agli studenti di secondo anno del Corso di Laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne, il programma verteva sulla letteratura del XVIII secolo. Per questo egli ha  cercato di proporre temi che meglio mettessero in luce la straordinaria importanza di quel periodo nella storia non solo della letteratura ma della civilizzazione francese (ed europea) e come esso rappresenti il fulcro nel quale si radica la modernità. Ha voluto, in particolare, cogliere la “crise de la conscience” (per riprendere la celebre definizione di Paul Hazard) che si verifica tra Sei e Settecento e la nuova cultura che da essa si origina proponendo un percorso in tre momenti, ad ognuno dei quali ha dedicato un corso monografico:

-         il primo (a.a. 1998-99) verteva sulla rappresentazione dello spazio e sulla collocazione dell’uomo all’interno di esso. Per mostrare il passaggio da una concezione dello spazio come cosmo a una concezione nella quale la Natura si fa infinita e diventa il luogo della marginalità dell’uomo, ha proposto letture da Ronsard (Hymne au Ciel), Montaigne (Essais), Pascal (Pensées) e Voltaire (Micromégas);

-           il secondo (a.a. 1999-2000) ha trattato della dialettica della finitudine e dell’infinito riferita alla natura dell’uomo. I testi sono stati tratti da Pascal (Pensées) e Voltaire (Remarques sur les Pensées de Pascal);

-         il terzo (a.a. 2000-01) è stato rivolto al concetto di “alterità” e a come in due casi (Montesquieu, Lettres persanes e Voltaire, L’ingénu) esso sia stato impiegato nella dialettica lieu clos / lieu ouvert.

Seminari

Il corso monografico ha trovato naturale completamento nelle attività seminariali alle quali ha riservato uno spazio settimanale.

Sono state dedicate:

-         all’approfondimento di aspetti metodologici;

-         alla presentazione di temi correlati al corso monografico e che permettessero di ampliare la conoscenza degli autori più significativi del XVIII secolo;

-         alla discussione dei lavori degli studenti.

Esami

I momenti istituzionali degli esami che, in qualità di titolare del corso, ha condotto come Presidente di Commissione, sono stati occasione di verifica degli obiettivi prefissati. Ha sempre cercato che lo studente considerasse la prova d’esame non come una ripetizione di argomenti sentiti al corso o di letture fatte, ma come una rielaborazione personale di quegli argomenti e di quelle letture.

Tesi

La formazione dello studente alla quale miravano tanto le lezioni del corso monografico quanto quelle seminariali è continuata attraverso il lavoro di direzione di tesi. Ha sempre cercato che lo studente affrontasse l’argomento assegnato ricorrendo all’analisi del testo e applicando gli strumenti critici appresi nel corso degli studi universitari.

In numerose sedute della Commissione di laurea è stato Relatore o Correlatore. Ripetute volte, inoltre, gli è stato affidato l’incarico di Presidente di Commissione.

Tesi di cui è stato relatore:

Colline di Jean Giono o la simbologia della parola

Il mondo del lavoro in due romanzi di Zola: l’Assommoir e Germinal

Il Tempo nei Mémoires d’Outre-Tombe di Chateaubriand

Teoria e pratica della scrittura in George Sand: una lettura di Indiana

Madame de Staël e la polemica sul Romanticismo in Italia

Tesi in discussione nel prossimo appello (novembre 2001):

Melchiorre Cesarotti traduttore di Voltaire

Sul concetto di “Harmonie”: le Etudes de la Nature di Bernardin de Saint-Pierre

Il poeta e la lira: la funzione della poesia in Lamartine

Figure del demoniaco nelle Diaboliques di Barbey d’Aurevilly

Il Retour de l’URSS di André Gide

Tesi in preparazione:

Micromégas, conte philosophique

Marivaux journaliste

L’esotismo di Bernardin de Saint-Pierre dai Voyages  a Paul et Virginie

Prime traduzioni e primi adattamenti italiani di Paul et Virginie

Victor Hugo e la pena di morte

Il tema della schiavitù nel romanzo francese del primo Ottocento

Sulla “coerenza” de Le Rouge et le Noir”

Mérimée e il teatro di Clara Gazul

Figure femminili in alcuni romanzi di Axia Djebar

Mohammed Dib e la” trilogia algerina”

Alexandre Chenevert di Gabrielle Roy

 

Corso di “Didattica della letteratura”

Collaterale ma non disgiunto dall’impegno sopra riportato, il corso di “Didattica della Letteratura”, che ha tenuto nell’ambito della Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario (Università della Calabria), ha avuto durata biennale (a.a. 1999-2000, 32 ore; a.a. 2000-2001, 24 ore) e si è concluso con la partecipazione alla Commissione d’esame.

Pur avendo come obiettivo la formazione del futuro insegnante di letteratura, ha proceduto senza la presunzione di offrire metodologie infallibili. Ha tenuto per fermi alcuni punti (gli stessi, del resto, che lo hanno guidato nella didattica rivolta agli studenti del suo corso) e in particolare la natura specifica del testo letterario e la conseguente necessità di disporre di adeguati strumenti per la sua analisi. Assicuratosi della capacità dei corsisti di condurre l’analisi testuale,  ha affrontato gli aspetti più rilevanti dell’insegnamento della letteratura in una classe di scuola media superiore, proponendo tematiche quali:

-    vantaggi e limiti di fare “storia della letteratura”;

-         scelta di testi tematici e loro trattamento;

-         interdisciplinarietà;

-         costruzione di unità didattiche;

-         uso linguistico del testo letterario;

-         uso di strumenti didattici sussidiari

 

Centro Linguistico

Tra le attività didattiche intese in senso largo, oltre alla partecipazione agli organi istituzionali (CCL, CD, CF), avvenuto in un momento particolarmente impegnativo come è stato quello del passaggio al nuovo ordinamento degli studi, segnala la partecipazione come rappresentante di Facoltà al Comitato Tecnico del Centro Linguistico di Ateneo. In tale sede si è fatto portavoce dell’esigenza largamente sentita in molti ambienti dell’Ateneo e fatta propria dal Consiglio di Corso di Laurea in Lingue e dal Dipartimento di Linguistica, di un ripensamento degli obiettivi e della funzione del CLA al fine di potenziarne l’efficacia e la “redditività”. Tale esigenza è sfociata in un dettagliato progetto di generale riforma, elaborato dal Consiglio di Corso di Laurea e in prima persona dal suo Presidente, prof. Franco Altimari, di cui si è fatto portatore all’interno del Comitato, ottenendo l’impegno del Direttore di metterlo al centro dei prossimi lavori.

 

Corso di Lingua Francese

In tutti e tre gli anni ai quali la relazione si riferisce, ha avuto il nulla osta della Facoltà a ricoprire la supplenza di Lingua Francese nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Si è trattato di un corso a carattere linguistico e culturale. La parte linguistica consisteva nella messa in atto di opportune strategie che consentissero la pratica della lingua orale e scritta, con l’obiettivo di portare gli studenti al livello “intermedio/avanzato”. Per quanto riguarda il contenuto culturale, i temi trattati sono stati consoni agli obiettivi formativi propri della Facoltà. Quelli che ha proposto, permettevano di approfondire una articolata riflessione, storica politica sociologica, sul concetto di “identità francese”. I testi oggetto di studio sono stati presi sia da autori classici del passato (Montesquieu, Voltaire) e moderni (De Gaulle, Malraux), sia da fonti “documentali” (discorsi ufficiali, interviste, ecc.).

 

Attività scientifica

La ricerca condotta nel triennio in oggetto riprende alcuni dei filoni della ricerca precedentemente svolta, di cui rappresenta la continuazione. Tre sono stati principalmente gli ambiti di interesse:

a)      Medio Evo e Rinascimento

Dopo aver cercato di leggere, nell’evoluzione del concetto di “storia” come appare nei Mémoires di Commynes, la più generale evoluzione che il pensiero conosce nell’età dell’Umanesimo (cfr. I “Mémoires” di Philippe de Commynes, Padova, 1978) e dopo aver proposto un profilo della civiltà medievale, con particolare riguardo ai testi “letterari” (cfr. la sezione Moyen-Age in M. Richter - A. Capatti, Méridiennes. Histoire et anthologie de la littérature française, Milano, B. Mondadori, 1987, Padova, CLEUP, 2001 pp.18-157), la Relazione sulla circolazione delle opere del Petrarca in Francia nei secoli XIV-XVI, da lui presentata al Seminario Internazionale tenutosi all’Università di Cagliari (10-12 maggio 1999) dedicato alla fortuna del Petrarca in Europa, gli ha permesso di ritornare sulla transizione da una cultura propria ancora dell’età medievale a una cultura fecondata dall’apporto dell’Umanesimo. Due aspetti soprattutto gli sono parsi racchiudere il significato del mutamento in corso. Il primo è l’ampia conoscenza che in Francia si ebbe delle opere in latino del Petrarca fin dalla seconda metà Trecento e lungo tutto il Quattrocento e l’interpretazione che se ne diede: Petrarca è letto come “philosophus moralis” in consonanza con le preoccupazioni e gli interessi del tempo. Il secondo è la creazione, nel Cinquecento, del mito del Petrarca poeta dell’amore, dalla cui opera, e da quella dei suoi epigoni italiani, gli autori francesi ricavano un “codice” che permette il rinnovamento non solo della forma, grazie al sonetto, ma anche dei contenuti della poesia.

b) L’Autunno del Rinascimento

I diversi studi che ha dedicato a questo periodo vertono sul concetto di “crisi” che ha inteso come processo da una parte di disgregazione della visione del mondo propria dell’età rinascimentale, e dall’altra di progressiva elaborazione di una nuova concezione della realtà a fondamento della quale vi è un processo di laicizzazione del pensiero. Nel triennio in oggetto ha focalizzato la ricerca su quelle che, tra Cinque e Seicento, venivano classificate come le “passions de l’âme” e, tra tutte, su di una in particolare, lo stupore o, come allora veniva designato, l’“admiration”.  Come e perché cambia il valore attribuito alla “admiration”? L’ipotesi che ha formulato e i primi risultati ai quali è giunto, si possono così riassumere: mentre, fino a tutto il XVI secolo, la concezione di un mondo chiuso e ordinato nel quale si leggevano i caratteri dell’Artefice, forniva le premesse al sentimento dello stupore che accompagnava e rendeva più profonda la conoscenza, intesa come contemplazione, di una Natura Teatro della potenza e bontà divina, la nascita del moderno concetto di scienza, avendo privato la natura dei caratteri divini per rappresentarla piuttosto come macchina regolata da leggi fisiche, ha tolto valore alla “admiration”, fino a ridurla, come avviene in Descartes, a un moto dell’animo che, se non dominato, mette in pericolo il corretto uso della ragione. Ma non soltanto in ambito filosofico e scientifico si assiste a un arretramento dello stupore. E’ possibile coglierlo anche in ambito politico, come ben appare, tra l’altro, dalla rappresentazione dell’uomo di stato quale freddo e perfino cinico conoscitore dell’arte di guidare, sottomettendoli, gli uomini, delineata dal Naudé; o ancora in ambito sociale nella definizione dell’ “honnête homme”.  Sembra far eccezione l’ambito artistico e poetico. Ma resta da verificare se l’estetica barocca fondata sulla sorpresa non abbia, per gli artisti che la adottano, il valore di consapevole artificio che dà diletto, ma che resta limitato alla sfera della finzione.

Anche se il XVII secolo sembra negare le premesse dello stupore, quest’ultimo non scompare tuttavia. E’ possibile assistere a una pratica dello stupore che però è ora inteso in senso negativo: stupore, cioè, non davanti al bello ma davanti allo spettacolo desolante di un uomo che, abbracciata la dimensione della finitudine, sembra smarrire il senso della durata per cogliersi come passaggio, come essere iscritto nel grande divenire della natura. Per chi, come fa Pascal, giudica da una prospettiva religiosa, lo stupore – tutto negativo – per quello che appare come uno svilimento dell’uomo, si accompagna a un secondo tipo di stupore, di stampo religioso, che nasce dalla percezione del carattere incommensurabile dell’opera salvifica di Dio sull’uomo.

Una prima sintesi della ricerca, che non è ancora completa e che sfocerà in una pubblicazione, è stata dal Prof. Stecca fatta in occasione di una conferenza tenuta nella sede dell’Alliance Française di Catanzaro il 24 maggio 2001.

Una particolare prospettiva sul XVII secolo – il “Grand Siècle”, cioè, quale lo vedeva Benjamin Fondane nel suo studio su Baudelaire - è stata oggetto della comunicazione che ha presentato al Convegno Internazionale su Benjamin Fondane tenutosi all’Università della Calabria il 28-30 settembre 1999 e i cui Atti sono in fase di pubblicazione a cura della prof.ssa Gisèle Vanhese.

c) Romanticismo

Gli studi che ha dedicato alla letteratura preromantica e romantica si sono focalizzati nel triennio in oggetto attorno al concetto di “Armonia”. Elaborato dal pensiero greco, recuperato dal pensiero rinascimentale, il concetto di “Armonia” ritorna prepotentemente alle soglie dell’età romantica. Da esso prende origine una “scienza” che si vuole in contrapposizione con la scienza sviluppata dall’Illuminismo, accusata di inaridire e impoverire la natura riducendola alla sola dimensione della quantità. La natura, sostiene Bernardin de Saint-Pierre, è soprattutto bellezza, è vita che scorre, è respiro degli esseri: è, innanzitutto, Armonia e l’uomo ne è insieme parte e fruitore. Ma per coglierla, questa universale armonia, occorre abbandonare il pensiero logico che procede per divisioni e classificazioni, a favore del pensiero analogico che percepisce invece le relazioni che legano ogni cosa presente in natura e assicurano la profonda unità del tutto.

L’ipotesi che ha messo a fondamento della ricerca, è che attraverso il concetto di Armonia il pensiero romantico abbia inteso dare risposta alla “nostalgia del ritorno”, un ritorno cioè a una concezione unitaria dell’uomo e della natura, a una ricomposizione della frattura tra l’uomo e le cose che proprio la nascita del pensiero scientifico aveva per larga parte contribuito a creare.

E a un impossibile ritorno, ritorno cioè ad un mondo chiuso e rigidamente ordinato, dopo che si è fatta esperienza di un mondo aperto dove sono possibili libertà e bonheur, è dedicato il suo studio sul significato del viaggio in Stendhal, di imminente pubblicazione nel prossimo numero dei ”Quaderni del Dipartimento di Linguistica dell’Università della Calabria” dedicato al viaggio e curato dalla prof.ssa Gisèle Vanhese.

 

Il Consiglio di Facoltà, sulla base di quanto esposto dal Preside, sentito il parere del Consiglio di Corso di Laurea in Lingue per la parte didattica e il Consiglio di Dipartimento di Linguistica per la parte scientifica, esprime, unanime, parere favorevole sull'attività svolta dal Prof. Luciano Stecca nel triennio 1998/2001 ai fini della conferma in ruolo.

7. Nomine tutors

Nessuna.

8. Prposta di nomina esperti di supporto tecnico e di supporto alla didattica per l’anno 2002

Il Consiglio di Facoltà prende atto che la Commissione formata dal Preside, dal Direttore della B.A.U. e dalla Sig.ra Bilotta, ha reso esecutivo quanto deliberato dal Consiglio di Facoltà del 20.11.2001 procedendo ai colloqui nei giorni 30.11.2001 e 3.12.2001.

Il risultato dei lavori della Commissione viene portato a ratifica per cui il Consiglio di Facoltà, unanime, ratifica le seguenti proposte di contratto per un periodo di 4 mesi, per n. 6.000 transazioni di supporto alle attività della biblioteca, con un compenso di L. 3.500.000 al lordo degli oneri a carico dell’Amministrazione per:

Capparelli Emanuela

Conforti Assuntina

Cosco Agata

Filippelli Rita

Maccarrone Anna Maria

Rocco Maria

Volpone Mariateresa

Il Consiglio di Facoltà, inoltre, ratifica, unanime, le seguenti 5 proposte di contratto della durata di due mesi per n. 2.500 transazioni di supporto alle attività della biblioteca, per un importo di £. 1.100.000 al lordo degli oneri a carico dell’Amministrazione:

1    Servidio Loretta nata a S. Demetrio Corone il 24.8.1974

2    Sacco Elena nata a Salerno il 24.2.1977

3    Filice Agata nata a Cosenza il 27.3.1976

4    D'Aula Rosalia nata a Cassano alla Ionio il 12.11.1968

5    Ferrari Francesca nata a Cosenza il 28.7.1972

Infine il Consiglio di Facoltà ratifica, unanime, la seguente graduatoria di idonei:

1    Pingitore Pierangela

2    Sicilia Esterina

3    Paese Francesco

4    Muto Giovanna

5    Veltri Maria Rosaria

6    Vommaro Alessandro

7    Bevilacqua Paola

8    Pachì Giovanna

9    Gervasi Ida

10  Migliorini Maria Alessandra

11  De Presbiteris Domenico

12  Marasco Giovanna

13  Catalano Roberto

14  Garenna Francesca

 

Per quanto riguarda la voce "esperti di supporto alla didattica",  il Preside dà lettura delle proposte di contratto pervenute e debitamente documentate e, acquisiti i pareri dei Consigli di  Dipartimento e di Corso di Laurea, il Consiglio di Facoltà, unanime, approva le seguenti proposte:

1. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Letteratura italiana moderna e contemporanea al Dott. Natale Filice, nato a Cosenza il 24.12.1974.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico al Dott. N. Filice per un periodo di 6 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 8.000.000.

2. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Filologia albanese alla Dott.ssa Fiorella De Rose, nata a Cosenza il 2.9.1975.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa F. De Rose per un periodo di 2 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 3.000.000.

3. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Letteratura francese alla Dott.ssa Eva Catizone, nata a  Cosenza l’11.8.1965.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa E. Catizone per un periodo di un mese, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 1.000.000.

4. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Filologia romanza alla Dott.ssa Angela Martino, nata a Grenchen (CH) il 30.6.1964.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa A. Martino per un periodo di 3 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 3.000.000.

5. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Filologia germanica alla Dott.ssa Donata Bulotta, nata a Soveria Simeri (CZ) l’1.12.1970.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa D. Bulotta per un periodo di 2 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 3.000.000.

6. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito del Corso di Laurea in Lingue al Dott. Shezai Rrokaj, nato a Valona (Albania) il 10.5.1957.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico al Dott. S. Rrokaj per un periodo di 2 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 5.000.000.

7. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Letteratura inglese alla Dott.ssa Carmela Mancini, nata a Napoli  il 135.1968.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa C. Mancini per un periodo di 4 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 3.000.000.

8. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito dell'area della Lingua romena alla Dott.ssa Aurelia Ghioca, nata a Jirlau Braila (Romania) il 23.9.1955.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa A. Ghioca per un periodo di 2 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 3.000.000.

9. un contratto per il conferimento di un incarico di supporto per attività didattica sperimentale nell'ambito del Corso di Laurea in Lingue, alla  Dott.ssa  Ofelia, Anna Palermo, nata  a Cosenza il 20.1.1978.

Il Consiglio di Facoltà, vista la richiesta presentata, delibera, unanime, di proporre un contratto per l'affidamento di incarico alla Dott.ssa Palermo per un periodo di 2 mesi, da espletarsi entro il 31.12.2002, con un compenso forfettario lordo di £. 2.000.000.

9. Risoluzione pratiche docenti

Esce il Prof. Calabrò.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Pietro Calabrò, straordinario per il settore scientifico disciplinare IUS/20, intesa ad ottenere il nulla osta per il passaggio, per mobilità interna, dalla Facoltà di Lettere e Filosofia alla Facoltà di Economia (bando rettorale del 29.11.2001). Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole alla richiesta (vale come nulla osta preventivo) del Prof. Calabrò.

Rientra il Prof. Calabrò ed esce il Prof. Adamo.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Giorgio Adamo, associato per il settore scientifico disciplinare L-ART/08,  il quale chiede di essere autorizzato a svolgere un incarico retribuito in qualità di membro del Comitato Scientifico e per collaborazione ad attività di ricerca degli Archivi di Etnomusicologia dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il Consiglio di Facoltà prende atto favorevolmente della richiesta ricordando che l’autorizzazione a svolgere incarichi esterni va presentata al Magnifico Rettore.

Rientra il Prof.Adamo ed esce il Prof. Paoletti.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Maurizio Paoletti, associato per il settore scientifico disciplinare  L-ANT/07,  il quale chiede di essere autorizzato a svolgere un ciclo di 8 ore di lezione  nell’ambito del Corso di formazione professionale per “Promoter del turismo culturale”, promosso dall’Amministrazione Provinciale di Livorno nell’A.A. 2001/2002. Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole alla richiesta (vale come nulla osta preventivo) del Prof. Paoletti.

Rientra il Prof. Paoletti.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Salvatore Claudio Sgroi, associato per il settore scientifico disciplinare  L-LIN/01,  il quale chiede di essere autorizzato a svolgere un corso di Italiano scritto presso l’Università di Catania, nell’A.A. 2001/2002. Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole alla richiesta (vale come nulla osta preventivo) del Prof. Sgroi.

Esce il Prof. Ordine.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Diamante Ordine, straordinario per il settore scientifico disciplinare  L-FIL-LET/14,  il quale chiede di essere autorizzato ad assentarsi dalla sede universitaria nei giorni 16-20 dicembre 2001 per recarsi a Parigi onde effettuare ricerche bibliografiche su Giordano Bruno e nei giorni 2-9 gennaio 2002 per recarsi ancora a Parigi, in missione, onde completare i controlli di biblioteca  relativamente ad un saggio su G. Bruno. Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole alle due richieste (vale come nulla osta preventivo) del Prof. Ordine.

Rientra il Prof. Ordine.

Il Preside dà lettura della richiesta del Prof. Giuseppe Trebisacce, ordinario per il settore scientifico disciplinare  M-PED/02,  il quale chiede di essere autorizzato allo svolgimento di un ciclo di lezioni di pedagogia dell’attualità, nell’A.A. 2001/2002 (26 novembre 2001-15 gennaio 2002), presso la Facoltà di Scienze della formazione primaria dell’Università autonoma di Bolzano. Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole alla  richiesta (vale come nulla osta preventivo) del Prof. Trebisacce.

Esce la Prof.ssa  Morini.

Il Preside dà lettura della richiesta della Prof.ssa Carla Morini, straordinario per il settore scientifico disciplinare  L-FIL-LET/15, la quale chiede di essere autorizzata a svolgere il corso ufficiale (comprensivo della mutuazione di un modulo di Storia della lingua inglese)  ed il corso di Storia della lingua tedesca che tiene per supplenza , suddivisi in 2 moduli ciascuno, in due periodi didattici consecutivi . La richiesta è motivata dalla necessità di garantire agli studenti del I anno e degli anni successivi di poter armonicamente frequentare i corsi. Il Consiglio di Facoltà, nel caso in questione,  esprime parere favorevole alla richiesta della prof.ssa Morini che copre le 128 ore di lezione che le danno diritto all’incentivazione impegnando il Corso di Laurea in Lingue a verificare la funzionalità e l’efficacia   dello  svolgimento dei corsi secondo quanto dichiarato dalla prof.ssa Morini.

Rientra la Prof.ssa Morini.

10. Composizione dei Consigli di Corso di Laurea

Il Consiglio di Facoltà, vista l’ora tarda, delibera di rinviare ad un successivo Consiglio la discussione su tale punto.

11. Varie ed eventuali

Il Preside informa che è pervenuta, da parte del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, la proposta di attivazione del Master di primo livello in Educatore professionale per il tempo libero e lo sport, per l'A.A. 2001/2002.

Il Consiglio di Facoltà, unanime, esprime parere favorevole all'attivazione del suddetto Master di primo livello per l'A.A. 2001/2002 e precisa che l'attivazione di tale Master non comporta oneri per l'Università.

 

Alle ore 19:45, esaurita la discussione sui punti all'o.d.g., il Consiglio chiude i suoi lavori.